Samb, Botta: “Domenica finalmente in campo, l’attesa era diventata pesante”

Print Friendly, PDF & Email
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Non vedevo l’ora di poter giocare. L’attesa era diventata piuttosto pesante, ma finalmente domenica sarà il giorno che aspetto da tanto”. Parole di Ruben Botta, pronto a scendere in campo dopo settimane ai box. “Ho trovato una città dove si vive il calcio in maniera molto simile all’Argentina: una città bella e appassionata. La squadra si sta evolvendo, siamo giocatori quasi tutti nuovi e questo richiede un adattamento, ma c’è del buon materiale e tanta voglia di raggiungere l’obiettivo.
Apprezzo l’interesse che il presidente ha avuto nei miei confronti sin da subito. Mi assumo sempre in qualsiasi squadra in cui gioco la responsabilità e voglio contribuire con la mia esperienza a tutto il bene della squadra. Anche se nessuno è un “salvatore” perché è un gioco collettivo”.
Poi un messaggio ai tifosi: “Voglio dire loro che faremo di tutto e di più per raggiungere l’obiettivo desiderato da tutti noi e dalla città intera. Non devono avere dubbi su questo. Stiamo dando il massimo per realizzare un sogno importante che è condiviso con tutti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI