Grottammare, nuova illuminazione al paese alto. Arrivano 250 punti luce a led tre le vie del vecchio incasato

Print Friendly, PDF & Email

GROTTAMMARE – Nuove illuminazione al Vecchio incasato dove arrivano le lampade a led e la luce architetturale. I lavori partiranno nei prossimi giorni e per Natale si conta di sostituire i punti luce, circa 250 considerando anche quelli che andranno in una parte della zona Marina. L’investimento complessivo è di circa 100mila euro, di cui 90 mila euro rientrano nel progetto dello Sviluppo Italia finanziati con il decreto crescita, al quale il Comune di Grottammare ha aderito. I restanti 10mila euro sono stati messi in campo dal Comune. «Tra qualche giorno – spiega Bruno Talamonti consigliere comunale delegato alle manutenzioni – inizieranno i lavori per l’efficientamento energetico. Un progetto al quale come Comune abbiamo aderito e che fa seguito alla Legge del 2019, del Ministero dello Sviluppo Economico che eroga una determinata somma che varia in base al numero degli abitanti. Essendo Grottammare una città che rientra tra i 10 e i 20 mila abitanti abbiamo avuto accesso ad un finanziamento di 90mila euro. Si tratta dunque di un’opera in procinto di partire che contiamo di concludere per Natale. In occasione di questa importante festività possiamo senz’altro dire che il Vecchio incasato cambierà veste». In particolare saranno messi dei punti luce a led caldi che sostituiranno l’attuale illuminazione nel Paese alto. «Qui saranno installati degli impianti – prosegue Talamonti – di luce architetturali proprio per esaltare e mettere maggiormente in evidenza le bellezze architettoniche di questa parte della città». Entrando nel dettaglio i punti luce a led serviranno ad illuminare tutta la zona del Vecchio incasato che va da via Sant’Agostino fino al parcheggio Sisto V, verso via dei Pini. Per quanto riguarda l’illuminazione architetturale sarà installata sui palazzi storici quali il teatro dell’Arancio, le Logge, la chiesa di San Giovanni, il Torrione della Battaglia e la chiesa di Santa Lucia. Mentre per la parte Marina della città le zone interessate sono quelle di via Sisto V, via Garibaldi e via Ballestra. «Siamo soddisfatti di portare a termine questa importante opera di efficientamento energetico – conclude Bruno Talamonti – alla quale, insieme al sindaco Enrico Piergallini abbiamo lavorato molto con Enel Sole srl ditta di gestione della pubblica illuminazione. Un ringraziamento all’architetto Liliana Ruffini e quindi all’ufficio manutenzione. Un lavoro portato avanti con la ditta MenoWatt Ge di Grottammare che ha in subappalto la realizzazione delle opere e Michele Baldassare ingegnere progettista dell’intervento che curerà la direzione dei lavori».


© RIPRODUZIONE RISERVATA