La previsione di Arcuri: “Entro settembre 2021 sarà vaccinata una parte importante della popolazione”

Print Friendly, PDF & Email

La quantità di vaccini sarà crescente nel tempo da inizio anno e avremo progressivamente ogni mese sempre più dosi rispetto ai 3,4 mln di gennaio, sufficienti a vaccinare un milione e 700 mila italiani, considerando anche il richiamo. Entro qualche mese potremo quindi arrivare alla cosiddetta “somministrazione su larga scala”, ha detto il Commissario per l’Emergenza, Domenico Arcuri, sottolineando che il suo comunque e’ un auspicio e non è una previsione. L’obiettivo è quello di vaccinare una parte importante della popolazione nel primo semestre o entro il terzo trimestre del 2021, quindi entro settembre.

Intanto l’Ema, l’agenzia europea per i farmaci, potrebbe dare l’autorizzazione alla commercializzazione dei vaccini di Biontech e Moderna nella seconda metà di dicembre “se tutto procederà senza problemi”. Lo ha detto la presidente della commissione Ue Ursula Von der Leyen alla fine della videoconferenza tra i leader Ue.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI