Ascoli, al Mazzoni un intervento da record. Donna di 34 anni partorisce con il settimo taglio cesareo. Ha operato il dottor Marco Grassi

Print Friendly, PDF & Email

ASCOLI PICENO – Settimo taglio cesareo. E’ stato un vero e proprio caso da record, a livello nazionale, quello che ieri sera si è trovato di fronte, in sala operatoria all’ospedale Mazzoni di Ascoli, il dottor Marco Grassi che assistito dalla sua equipe ha effettuato un intervento che,in Italia, ha pochissimi precedenti. Si parla di altri quattro casi in tutto. Una donna di 34 anni, che aveva già dato alla luce sei figli, tutti con parto cesareo, è arrivata ieri in ospedale con il settimo bimbo in grembo. Una situazione limite che il dottor Grassi, assistito dall’ equipe composta dalla dottoressa Eleonora Brutti e dall’anestesista Dorella Achilli, dalla strumentista Chiara Forlini, dagli infermieri di anestesia Stefania Lardani e Michael D. Fucci, e dall’infermiera di sala Claudia Baldassarri. «Qui ad Ascoli – ha spiegato il dottor Grassi questa mattina – casi del genere non se ne erano mai visti. Io ho lavorato anche a Reggio Emilia dove si facevano tremila parti l’anno e al massimo ho visto donne al quinto cesareo. Il settimo mai, è una cosa davvero rarissima». L’intervento è andato molto bene. La donna ha dato alla luce un maschio di 2 chili e 700 grammi che è in buona salute. La mamma, al termine dell’operazione, ha acconsentito alla salpingectomia, vale a dire alla rimozione delle tube.


© RIPRODUZIONE RISERVATA